PALAZZO SALVIATI - Sede del Centro Alti Studi per la Difesa | Open House Roma

PALAZZO SALVIATI - Sede del Centro Alti Studi per la Difesa



Giulio Romano, Nanni di Baccio Bigio, 1520
Le prenotazioni sono chiuse. Puoi comunque recarti presso gli oltre 180 siti ad accesso libero per ordine di arrivo o ti invitiamo a provare un last minute Rush Line (ovvero la possibilità di entrare per ordine di arrivo anche nei siti con prenotazione in sostituzione dei visitatori che non si dovessero presentare), solo nei siti con la dicitura "con prenotazione su sito Open House Roma e rush line".

Descrizione

Palazzo Salviati è un edificio rinascimentale la cui costruzione ebbe l’avvio nel 1520 per iniziativa di Filippo Adimari, illustre e colto prelato fiorentino, su progetto di Giulio Romano. Fu completato nel 1568 da Nanni di Baccio Bigio per incarico dell’allora proprietario, Cardinale Giovanni Salviati. Al suo interno lo scalone monumentale, una cappella cinquecentesca, pregevolmente decorata, e la biblioteca affrescata, con episodi delle guerre risorgimentali, dal pittore perugino Annibale Brugnoli. Il Palazzo, oggi monumento nazionale, ha assunto l'attuale configurazione solo nel 1933 con la costruzione dell'ala che delimita il cortile verso il parco e l'ingresso monumentale realizzato nel 1837, con le sfingi poste sui pilastri del cancello. Dal 1971 il Palazzo è sede del Centro Alti Studi per la Difesa. Oltre agli interni sarà possibile visitare i giardini che un tempo ospitavano il teatro all'aperto dei poeti dell'Arcadia.

 

Informazioni

Piazza della Rovere, 63

Mezzi pubblici
Metro:
Bus: 400 / 46 / 62 / 64 / 916 / 34 / 23 / 98 / 115 / 280 / 881

Max 20 persone per volta
con prenotazione su sito Open House Roma e rush line
Accesso disabili: Parziale


Codice Mappa: S 33

Orari

Sabato
10 - 13 e 15 -19
Intervallo: ogni 30 min.
Ultimo ingresso: 12.30 e 18.30
Domenica
10 - 13 e 15 - 19
Intervallo: ogni 30 min.
Ultimo ingresso: 12.30 e 18.30

Note

Accesso con documento identità

Mappa

Condividi FB TW

Vicino a

Simile a